Videogiochi Natale 2012

Jingle Bells, Jingle Bells! Finalmente il Natale sta arrivando per buona pace dei Maya, e per i videogiocatori il periodo natalizio significa principalmente due cose: sconti ovunque – e quest’anno i digital delivery e big store stanno facendo grandi cose – e regali videoludici in arrivo da amici e partner.

Se questi sono i pro, non possiamo non citare i contro: portafoglio vuoto dal 1 gennaio e l’imbarazzo della scelta. Purtroppo non possiamo aiutarvi col primo problema, tuttavia ciò che possiamo fare è offrirvi una bella lista di consigli per gli acquisti con una Top 10!
Vogliamo restare al di sopra delle parti, pertanto abbiamo selezionato titoli di più generi, proponendo la classifica dal punto di vista della media voti Metacritic, ovvero un database che racchiude un vastissimo numero di Testate giornalistiche del settore.

Indice:

Posizione 10: Zombi U
Posizione 09: The Walking Dead – Deponia
Posizione 08: Sleeping Dogs
Posizione 07: New Super Mario Bros U
Posizione 06: Assassin's Creed III – Darksiders II
Posizione 05: Halo 4 – Call of Duty Black Ops 2
Posizione 04: XCOM: Enemy Unknown
Posizione 03: FIFA 13 – Football Manager 2013
Posizione 02: Dishonored – Hitman: Absolution
Posizione 01: Far Cry 3 – Borderlands 2 

10: Zombi U

Zombi U

Uno dei titoli più interessanti che fu presentato al lancio della console Wii U è ZombiU, survival horror in prima persona sviluppato da Ubisoft Montpellier. Il titolo ha circa un mese di vita e si presta benissimo come regalo di Natale per chi possiede la nuova console Nintendo, considerato il piccolo parco esclusive attuale. Per ZombiU, tensione alle stelle e qualche problema tecnico. Tuttavia, il sistema di controlli è implementato a dovere, nonché facile da gestire. La difficoltà non è eccessiva, anche se il PEGI 18 non lo rende adatto come regalo per i più piccoli…ma si sa, i videogames non hanno età.

VOTO CYBERLUDUS: 76
MEDIA VOTO ITALIANA: 78
ATTUALE METACRITIC: 76

Torna all'indice

9: The Walking Dead – Deponia

The Walking Dead

Altolà chi pensa che le avventure grafiche siano morte: il 2012 ha portato numerosi punta e clicca degni di nota, alcuni dei quali vere e proprie chicche del genere. La palma d’oro va alla serie The Walking Dead di Telltale Games, che ha riproposto la serie televisiva in ambito videoludico ottenendo lo stesso successo della pellicola. La prima stagione della serie è composta 5 episodi che riprendono in modo più o meno fedele il telefilm. È stata già annunciata la seconda stagione, prevista nel 2013.

MEDIA VOTO CYBERLUDUS: 80 (The Walking Dead)
MEDIA VOTO ITALIANA: 80 (The Walking Dead)
ATTUALE METACRITIC: 85 (The Walking Dead)

Come seconda scelta possiamo consigliare un’altra serie interessante, del team Daedalic Entertainment: parliamo di Deponia, trilogia di Rufus il combinaguai. Recentemente FX Interactive ha portato in Italia il primo capitolo della serie, mentre a distanza di una settimana è stato rilasciato il secondo, attualmente in lingua inglese. Classica avventura in cel-shading ricca di ironia ed enigmi da risolvere.

MEDIA VOTO CYBERLUDUS: 86 (Deponia)
MEDIA VOTO ITALIANA: 82 (Deponia)
ATTUALE METACRITIC: 77 (Deponia)

Torna all'indice

8: Sleeping Dogs

Sleeping Dogs

Il 2012 non è stato particolarmente ricco sul fronte free roaming, e tutte le attenzioni sono ormai rivolte a questa estate con l’arrivo di GTA V. Tuttavia, Square Enix ha rappresentato il genere con un titolo imperdibile per gli amanti delle scorrazzate nelle grandi città e missioni illegali: Sleeping Dogs è decisamente un ottimo free roaming, e per i pc-gamers significa poter contare sull’uso delle DirectX 11 e una grande quantità di dettagli. Il protagonista, Wei Shen, è un agente sotto copertura con l’intento di entrare nella Triade e permettere la cattura dei principali boss mafiosi di Hong Kong. Esperienza ludica basata su missioni secondarie, corse illegali, combattimenti di arti marziali e numerose sfide da portare a termine, tutto con l’obiettivo di accrescere le abilità del personaggio grazie ad un sistema a punti.

VOTO CYBERLUDUS: 85
MEDIA VOTO ITALIANA: 82
ATTUALE METACRITIC: 83

Torna all'indice

7: New Super Mario Bros U

New Super Mario Bros U

Torniamo a parlare di Wii U e lo facciamo col maggior rappresentante del mondo Nintendo: New Super Mario Bros U è un titolo che non ha bisogno di presentazioni, nonché regalo perfetto per qualsiasi età..anche se scommettiamo sia stato già acquistato da tutti i possessori più grandicelli della console. Molto simile all’episodio precedente, con gli stessi personaggi e simile struttura dei livelli. Platform longevo e graficamente gradevole…semplici particolari di un acquisto obbligato!

MEDIA VOTO ITALIANA: 86
ATTUALE METACRITIC: 83

Torna all'indice

6: Assassin’s Creed III – Darksiders II

Assassin's Creed 3

Fuori dalla Top 5 un gioco che, forse, ha subito la pressione della concorrenza e dei media: Assassin’s Creed III, ultima fatica di Ubisoft Montreal, si presenta come un action-adventure completo sotto tutti i punti di vista, con l’unico grande difetto di essere troppo simile ai capitoli precedenti. Stavolta Desmond, il protagonista dei giorni nostri, è costretto a rivivere i rivivere le esperienze di Connor Kenway, uno dei protagonisti della Rivoluzione Americana. Per l’occorrenza, gli sviluppatori hanno variegato l’ambiente di gioco che adesso spazia tra porti, città e foreste, con tante nuove feature a disposizione dell’utente.

VOTO CYBERLUDUS: 75 (Assassin’s Creed III)
MEDIA VOTO ITALIANA: 87 (Assassin’s Creed III)
ATTUALE METACRITIC: 86 (Assassin’s Creed III)

Affianchiamo al genere action-adventure un altro, graditissimo, ritorno: Darksiders II non ha tradito le attese e bissa il successo della serie, forse un po’ troppo sottovalutata alle origini. Il nuovo protagonista, Morte, prosegue laddove Guerra aveva lasciato col primo capitolo della storia, attraverso un gameplay dalle meccaniche molto simili, aumentando ancor di più la difficoltà di gioco, gli enigmi, la personalizzazione e la longevità.

VOTO CYBERLUDUS: 90 (Darksiders II)
MEDIA VOTO ITALIANA: 86 (Darksiders II)
ATTUALE METACRITIC: 84 (Darksiders II)

Torna all'indice

5: Halo 4 – Call of Duty Black Ops 2

Halo 4

Cosa possiamo dire del mondo dei FPS lineari che già non si conosca? Praticamente nulla, ed infatti troviamo fuori dalla top 3 due grossi titoli che non sono stati capaci di offrire quel qualcosa in più che ormai il genere degli sparattutto in prima persona richiede per farsi notare. Parliamo di Halo 4, unica e potente esclusiva Xbox 360, e Call of Duty: Black Ops 2.
Il lavoro di 343 Industries per Halo 4 è stato eccezionale, anche se di nuovo c’è pochissimo: ritroviamo John-117, il protagonista del precedente capitolo – ricordiamo che la serie era nelle mani di Bungie – alla scoperta dei Precursori e del loro pianeta. Seppur la storia di Halo 4 sia di elevato spessore come insegna la serie, il titolo resta un punto di riferimento soprattutto nel multiplayer: rinnovate il LIVE se è prossima alla scadenza!

VOTO CYBERLUDUS: 97 (Halo 4)
MEDIA VOTO ITALIANA: 92 (Halo 4)
ATTUALE METACRITIC: 87 (Halo 4)

Per quanto riguarda COD: Black Ops 2, ritroviamo gli stessi problemi di AC III e, più in generale, mancanza di rinnovamento che nel genere FPS proprio non si può presentare per “scippare” utenti da altre produzioni. Il titolo è comunque di altissimo livello, ma il fatto che la media globale più alta sia sotto l’85, deve far riflettere Treyarch ed Activision: urge un motore grafico nuovo e gameplay che offra qualcosa di innovativo.

VOTO CYBERLUDUS: 90 (Call of Duty: Black Ops 2)
MEDIA VOTO ITALIANA: 85 (Call of Duty: Black Ops 2)
ATTUALE METACRITIC: 84 (Call of Duty: Black Ops 2)

Torna all'indice

4: XCOM: Enemy Unknown

XCOM_Enemy_Unknow

In quarta posizione troviamo XCOM: Enemy Unknown, fresco vincitore del premio Best PC Game degli Spike Video Game Awards. Il titolo sviluppato e prodotto da 2K Games ha esattamente un mese di vita, ma già ha fatto strage di vite sociali tra i videogiocatori di tutta Europa, grazie ad un sistema di gameplay che richiama le vecchie meccaniche degli strategici in tempo reale pur basandosi su una forte caratterizzazione di natura attuale, che vede il giocatore alle prese con vari extra. Le armi in possesso di XCOM: Enemy Unknown sono da ricercare nei combattimenti a turni, strategie di attacco, recupero di oggetti e ricerca dei potenziamenti, oltre che nell’ottimo livello di personalizzazione in fase di costruzione della manovra e nel solido multiplayer. Il genere degli strategici è parecchio in crisi ormai, soprattutto di questo livello: gioco da non lasciarsi sfuggire.

VOTO CYBERLUDUS: 90
MEDIA VOTO ITALIANA: 88
ATTUALE METACRITIC: 90

Torna all'indice

3: FIFA 13 – Football Manager 2013

FIFA 13

Gradino più basso del podio a due titoli calcistici che, di anno in anno, continuano a dominare il rispettivo mercato: parliamo di Fifa 13 e Football Manager 2013, ciascuno dei quali, come ben saprà l’appassionato, interpreta il gioco del calcio in maniera decisamente diversa.
Parlando in tema di regali, i fan della serie avranno già certamente acquistato la propria copia, pertanto inseriamo i giochi nella lista come consiglio ai papà dei videogiocatori più piccoli che tirano i primi calci al Super Santos.
Fifa 13 permette di scendere direttamente in campo e controllare ogni calciatore della propria squadra attraverso numerosissime modalità: carriera allenatore e calciatore virtuale, competizioni nazionali ed internazionali, nonché un eccellente comparto multiplayer che copre tutte le possibilità offerte in singolo giocatore. Il sistema di gameplay è rimasto pressoché invariato, pertanto chi possiede Fifa 12 si sentirà subito a suo agio con la versione 2013.

VOTO CYBERLUDUS: 85 (Fifa 13)
MEDIA VOTO ITALIANA: 92 (Fifa 13)
ATTUALE METACRITIC: 90 (Fifa 13)

Football Manager 2013 è, invece, il miglior manageriale di calcio sulla piazza da ormai un decennio (a dire il vero, potremmo dire che lo è sempre stato). Per l’occasione, Sports Interactive ha introdotto la modalità classica, ovvero un sistema di gameplay più semplice ed intuitivo, sacrificando alcune componenti di contorno presenti nella modalità principale. È bene sottolineare che FM 2013 è esclusiva Pc, possibilmente da giocare su sistemi hardware dotati di un buon quantitativo di memoria RAM.

VOTO CYBERLUDUS: 93 (Football Manager 2013)
MEDIA VOTO ITALIANA: 90 (Football Manager 2013)
ATTUALE METACRITIC: 87 (Football Manager 2013)

Torna all'indice

2: Dishonored – Hitman: Absolution

Dishonored

Il primo posto è condiviso da 3 videogame, ma dovevamo pur scegliere: la medaglia d’argento va a Dishonored, nuovo brand di casa Bethesda sviluppato da Arkane Studios. Ambientato a Dunwall, una splendida città bagnata dal mare, viviamo le gesta di Corvo Attano che, a causa di un complotto, viene accusato di aver ucciso l’Imperatrice, di cui era la spalla destra. Tutta l’avventura si basa sul far emergere la verità eliminando i personaggi che hanno cospirato contro Corvo, attraverso meccaniche di gioco improntate sull’action-stealth: il protagonista dispone di potenti abilità di assassino e ne potrà sbloccare altrettante con l’avanzamento della storia, grazie ad un sistema di crescita basato sulla raccolta di oggetti magici.

VOTO CYBERLUDUS: 90 (Dishonored)
MEDIA VOTO ITALIANA: 89 (Dishonored)
ATTUALE METACRITIC: 91 (Dishonored)

Restando in tema di stealth game, non potevamo non citare il recentissimo ritorno sulla scena dell’Agente 47 in Hitman: Absolution. Le differenze con Dishonored sono moltissime, infatti l’assassino silenzioso di casa Square Enix predilige azioni ben diverse per eliminare i propri obiettivi, pur restando nell’ombra: per l’occasione, IO Interactive ha fornito numerose alternative per uccidere ogni target, spaziando da travestimenti ad incidenti, fino a risoluzioni più drastiche con armi da fuoco.
Per concludere, i due giochi sono molto differenti seppur lo stealth venga chiamato in causa da entrambi. Per il puro stealth misto a strategia, creatività, tempismo e tanta attesa, consigliamo Hitman: Absolution, tuttavia la qualità di Dishonored – che conta su maggior azione e su un incredibile comparto tecnico – lo pone un gradino più su come regalo di Natale ideale.

VOTO CYBERLUDUS: 90 (Hitman: Absolution)
MEDIA VOTO ITALIANA: 86 (Hitman: Absolution)
ATTUALE METACRITIC: 83 (Hitman: Absolution)

Torna all'indice

1: Far Cry 3 – Borderlands 2

Far Cry 3

Se per la palma d’argento abbiamo scelto Dishnored con più facilità, seppur a malincuore, al primo posto non possiamo permetterci di scegliere: dovranno farsi un po’ di spazio, ma Far Cry 3 e Borderlands 2 sono in assoluto i due videogame che battono chiunque in termini di genialità, gameplay e qualità.
Far Cry 3 ci porta nelle meravigliose – solo apparentemente – Isole Rook attraverso un giovane protagonista di nome Jason Brody, un ragazzo semplice, che ama il divertimento in comitiva, bere e quelle cose lì. Sfortunatamente l’ultimo viaggio con la combriccola finisce nel peggiore dei modi e quella meta, così bella sulle brochure, diventa teatro di terrore, cui unico sentimento reale che regna incontrastato è la follia di chi quel terrore lo regala: Vaas, capo della banda di pirati che governa le isole. Ormai sempre più videogame propongono un protagonista incensurato, novello della guerra e delle arti brute, facendone un abile combattente, tuttavia Far Cry 3 unisce a ciò un’isola completamente sconosciuta i cui cittadini non riescono a sopraffare il male e, pertanto, in questo clima di ostilità incontrastata al povero Jason restano solamente coraggio e forza di volontà per uscire dall’incubo. Uniamo a tutto ciò una grafica “da paura” e il pieno supporto alle DirectX 11 per i pc-gamers, ed il gioco da trovare impacchettato sotto l’albero è servito.

VOTO CYBERLUDUS: 92 (Far Cry 3)
MEDIA VOTO ITALIANA: 89 (Far Cry 3)
ATTUALE METACRITIC: 91 (Far Cry 3)

L’unicità di Borderlands 2 sta in altri fattori, su tutti la natura del gameplay (uno sparatutto in prima persona con così tanti elementi GDR da formare quasi un genere tutto suo) e del comparto tecnico: graficamente, Borderlands 2 si presenta completamente diverso dallo sparatutto ordinario, proponendo la versione cel-shading dell’Unreal Engine 3, ovvero texture dallo stile cartoon, bordi accentuati e tonnellate di dettagli a schermo, mantenendo tutto il sistema di gioco decisamente fluido. Le differenze col primo capitolo non sono molte, ed anche a livello di trama ritroviamo gli stessi elementi che hanno caratterizzato la prima avventura, che ora passa il testimone a quattro nuovi eroi, riprendendo lo stesso umorismo del capitolo d’esordio ma rendendo più solida la sceneggiatura.

Chi la vince? Metacritic indica la stessa media più alta di 91 (raggiunta anche da Dishonored) pertanto la scelta diventa puramente soggettiva.

VOTO CYBERLUDUS: 90 (Borderlands 2)
MEDIA VOTO ITALIANA: 89 (Borderlands 2)
ATTUALE METACRITIC: 91 (Borderlands 2)

Torna all'indice