skylanders battlecast

Negli ultimi anni si sono imposti due nuovi trend nel mercato videoludico: da una parte i giochi di carte collezionabili come Hearthstone e Magic e dall'altra quelli aventi come protagonisti action figure (reali) da far interagire con i mondi (virtuali) di gioco. Activision, produttrice di uno dei titoli più famosi appartenenti a quest'ultimo gruppo, ha presentato una nuova serie che andrà ad unire i due concetti in Skylanders BattleCast, un gioco di carte collezionabili in versione mobile che si avvarrà dell'utilizzo di carte reali e della tecnologia alla base della realtà aumentata.

Creato dai pionieri nella categoria dei “toys-to-life” – ciò i videogiochi reali in grado di interagire con quelli virtuali – Skylanders BattleCast propone una storia ambientata nell’universo di Skylanders e basata proprio sul'utilizzo combinato di dispositivi mobile e carte da gioco reali. In breve, grazie alla realtà aumentata sarà possibile veder prendere vita le varie carte sul proprio tablet o smartphone, per poi utilizzare i personaggi sbloccati in sfide contro il computer o contro gli amici. Skylanders BattleCast consentirà ai giocatori di creare una squadra composta dagli eroi di Skylanders e di costruire il set di carte perfetto per la battaglia, un po' come già succede nei giochi virtuali come Hearthstone e in quelli reali come Magic.

skylanders battlecast

“Concepito sin dall’inizio con l’obiettivo di portare Skylanders in vita sui dispositivi mobile, Skylanders BattleCast combina il gioco di carte fisico con il gioco mobile in una nuova formula” ha commentato Eric Hirshberg, CEO di Activision.  “Si tratta del nostro più grande investimento e di una delle nostre idee più magiche di sempre per il franchise Skylanders su mobile”. I giocatori potranno acquistare i pacchetti di carte fisiche presso i rivenditori, così come pacchetti di carte digitali in gioco. Successivamente basterà scannerizzare le carte con il device e osservarle prendere vita. Inoltre, i fan potranno scannerizzare due carte personaggi fianco a fianco per creare duelli animati in cui i giocatori potranno interagire fisicamente con i personaggi.

“Stiamo lavorando per portare in vita le carte fisiche in un nuovo ed emozionante modo. Activision ha riunito un team di esperti del design dei videogiochi, del design dei giochi di carte fisici, giocatori di carte professionisti e artisti di carte per sviluppare un’esperienza unica” ha continuato Josh Taub, senior vice president of product management di Activision. “Con Skylanders BattleCast, i fan possono attendersi la stessa creatività, innovazione e divertimento che il franchise Skylanders da sempre regala ai suoi giocatori”. La serie Skylanders, sviluppata da Activision, è in poco tempo diventata il videogioco per bambini numero 1 a livello mondiale, vendendo oltre 250 milioni di action figure da quando ha inaugurato la categoria dei “giocattoli che prendono vita” nel 2011 con il debutto di Skylanders Spyro’s Adventure.

skylanders battlecast

Il segreto del suo successo è proprio questo: proporre un'esperienza che va al di là del mondo digitale rappresentato sullo schermo, mettendo nelle mani dei bambini degli elementi fisici in grado di interagire con quelli virtuali. Un'idea vincente – tanto più che negli ultimi anni è stata riadattata da un po' tutta la concorrenza – che ora sta per compiere un ulteriore passo avanti con Skylanders SuperChargers, il nuovo capitolo che rinfresca la formula della serie grazie all'introduzione dei veicoli. Ma anche con questo BattleCast, che lancia un messaggio chiaro alla concorrenza: Activision vuole dominare tutto il mercato dei giochi che prendono vita.