Un trionfo italiano quello che ha accompagnato la serata di premiazione degli Italian Video Game Awards, gli Oscar dei videogiochi che quest'anno cambiano nome – prima si chiamavano Drago D'Oro – e parte della loro struttura, abbandonando categorie legate ad una vecchia concezione di videogioco, come miglior sparatutto o gioco di corse, e accogliendone altre legate ad una concezione più culturale del videogioco. Tra i tanti titoli tripla A premiati durante la cerimonia organizzata da AESVI svoltasi a Milano, sono sicuramente da segnalare i trionfi italiani di Mario + Rabbids Kingdom Battle in due categorie (miglior gioco italiano e miglior gioco per famiglie), The Last Day of June (Game Beyond Entertainment) e di Downward, premiato come miglior gioco italiano al debutto.

Tutti i vincitori:

Gioco dell’Anno: The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Miglior Direzione Artistica: Cuphead

Miglior Game Design: Super Mario Odyssey

Miglior Comparto Narrativo: Prey

Miglior Personaggio: Senua – Hellblade Senua’s Sacrifice

Miglior Comparto Audio: NieR Automata

Miglior Gioco per Famiglie: Mario + Rabbids Kingdom Battle

Miglior Gioco Innovativo: PlayerUnknown’s Battlegrounds

Miglior gioco indie: What Remains of Edith Finch

Miglior Gioco Mobile: Monument Valley 2

Evolving Game: GTA Online – Il colpo dell’Apocalise

Radio 105 eSport of the Year: Tom Clancy’s Rainbow Six Siege

Game Beyond Entertainment: Last Day of June

People Choice: Horizon: Zero Dawn

Best Selling: FIFA 18

Miglior Gioco Italiano: Mario + Rabbids Kingdom Battle

Miglior Gioco Italiano al Debutto: Downward