L'episodio che ha visto protagonista Jordan “Kootra” Mathewson, il fondatore del gruppo di streamer statunitensi chiamato The Creatures, è solo l'ennesimo caso di "swatting", un vero e proprio fenomeno sociale che si sta rapidamente diffondendo soprattutto negli Stati Uniti d'America, nel quale gli spettatori di una determinata diretta di gioco avvisano i corpi speciali di polizia, generalmente allertandoli della presenza di ipotetici ostaggi o bombe, per poi rimanere comodamente seduti a guardare lo streaming di gioco puntualmente interrotto dall'intervento della polizia.

Ed è proprio quello che è successo a Kootra: mentre era intento a trasmettere tramite Twitch (la piattaforma di streaming più diffusa nel mondo dei videogiocatori, da pochi giorni diventata di proprietà di Amazon) la sua diretta di Counter-Strike, ha ricevuto l'inaspettata irruzione degli agenti della squadra speciale della polizia, che l'hanno subito immobilizzato: una scena di certo non nuova agli "swatters", che però questa volta è stata immortalata in un video, pubblicato repentinamente su YouTube, e che a differenza dei soliti episodi di "swatting", a seguito della (falsa) denuncia che ha allarmato gli organi di polizia della presenza di numerose vittime e di una bomba, l'intero quartiere è stato evacuato, comprese le scuole.

Non si conoscono ancora gli artefici dello scherzo, ma gli Swat che sono intervenuti a seguito della chiamata hanno comunicato che è in corso un'indagine, e che molto probabilmente porterà a una reclusione che potrebbe arrivare fino a cinque anni, alla quale sarà associata una sanzione di diverse migliaia di dollari.