Al momento dell'acquisto di una console da gioco, probabilmente l'ultima cosa che consideriamo è a quanto ammonta il consumo energetico e, di conseguenza, quali sono i costi che andremo a pagare in bolletta dovuti all'utilizzo di questi dispositivi. Eppure, soprattutto nelle nuove console, questo aspetto risulta sempre più importante: rispetto al passato, le due nuove ammiraglie di Microsoft e Sony consumano circa quattro volte di più. È il prezzo da pagare (letteralmente) per tutte le nuove funzionalità offerte da Xbox One e PlayStation 4, che proprio nel concetto di "always online" hanno puntato la loro strategia.

Mentre la maggior parte degli elettrodomestici sono caratterizzati da minori consumi energetici man mano che i nuovi modelli si affacciano sul mercato, con le console il trend è stato l'esatto opposto: le nuove console consumano molto più di quelle vecchie. E così Xbox One e PlayStation 4 gravano sulla bolletta di circa 58 euro all'anno, mentre console retro come Sega Mega Drive e Super Nintendo facevano lievitare il costo di soli 15 euro. Questo significa che nel 2015 una console consuma di più di un frigorifero, il cui consumo è generalmente fissato intorno ai 24 euro all'anno.

costo-consumo-console

Secondo uno studio di British Gas, con poco più di un euro è possibile far funzionare le nuove console per meno di 24 ore, mentre con la stessa cifra una console degli anni '80 poteva garantire circa 49 ore di gioco ininterrotte. La causa principale di questa crescita è dovuta alla maggiore richiesta di potenza delle nuove console: i giochi più complessi e caratterizzati da una grafica più dettagliata necessitano di uno sforzo da parte di processore e scheda grafica nettamente superiore a quanto accadeva nel Super Nintendo. Inoltre, Xbox One e PlayStation 4 offrono molte altre funzionalità oltre ai semplici videogiochi.

"Comprendere quanto costa utilizzare i gadget d'intrattenimento e altri dispositivi può essere davvero utile" ha spiegato Daniel Colford, Smart Energy Expert della British Gas. "Raccomandiamo di assicurarsi che la propria console sia davvero spenta quando non la state utilizzando". Uno dei fattori che aumenta il costo in bolletta è infatti la funzionalità che consente alla console di restare sempre in standby ma connessa al web, in modo da poter scaricare aggiornamenti e avviarsi più velocemente. Una funzione utile, che però grava inevitabilmente anche sul consumo energetico, che rimane costante.