Un grande carnevale di colori, esplosioni e cultura nerd. Potremmo descrivere così, in breve, Sunset Overdrive, nuova grande esclusiva per Xbox One sviluppata dai ragazzi di Insomniac Games. Sunset City è ormai persa, il party di lancio della nuova bevanda energetica OverCharge Delirium XT ha portato ad esiti inaspettati: chiunque abbia bevuto un sorso della nuova bibita si è trasformato in un OD, mostri che ora vogliono distruggere tutto e tutti.
Chi invece si è astenuto dal provare l'OverCharge si è raggruppato in piccoli avamposti sparsi per la città o si è unito ai soldati che girano armati per le strade. A completare il quadro ci sono i robot della Fizzco, l'azienda produttrice della bevanda incriminata, che cercano di riportare la calma sparando ad ogni cosa in movimento. Poi ci siamo noi, il Giocatore (così viene definito il personaggio principale), che semplicemente non vorremmo trovarci in mezzo a questa situazione ma, in un modo o nell'altro, ne siamo diventati protagonisti.

Fin qui il gioco non sembra molto diverso da altri titoli; un free roaming come tanti, una storia di zombie, vari personaggi sparsi per la città e un protagonista che si ritrova suo malgrado al centro di una situazione paradossale. L'elemento che però rende speciale Sunset Overdrive è l'assoluta follia che ne caratterizza ogni aspetto.
Dai personaggi alle armi, passando per situazioni al limite dell'inverosimile e onomatopee che attraversano l'aria quando colpiamo i nemici o gli edifici. Tutto in Sunset Overdrive sembra tratto da un fumetto pop, mescolando personaggi allucinati con ambientazioni dai colori accesi e saturatissimi. Uno stile visivo estremamente accattivante che ben si accosta con l'esaltazione – e allo stesso tempo la presa in giro – di tutto cioè che è nerd e legato a certi aspetti della cultura moderna.

Sunset Overdrive Recensione

Partendo da queste basi il gioco sviluppa un gameplay dinamico e veloce, basato sull'utilizzo della dimensione verticale per spostarsi velocemente da un posto all'altro e combattere senza mai fermarsi. Per permettere questo gli sviluppatori hanno messo in piedi un ottimo sistema di grind, il quale ci permette di scivolare su tubi, cavi, corrimano e tanti altri oggetti pronti a sostenere il nostro peso mentre eliminiamo i nemici con le armi più assurde a nostra disposizione.
Queste ultime rappresentano in effetti l'arsenale più strambo che abbiamo mai visto: orsetti di peluche esplosivi, fucili che lanciano vinili, sopara droni armati, etc. Alcune di esse si ottengono completando missioni, altre acquistandole dai venditori sparsi per la mappa. Tutte contribuiscono a creare confusione, esplosioni e coloratissimi scontri con gli OD, i robot Fizzco o i soldati. Il gioco premia inoltre l'utilizzo combinato delle armi e delle acrobazie, andando a riempire un indicatore situato in alto a destra sullo schermo man mano che compiremo azioni "stilose". Una volta riempito l'indicatore (può arrivare fino al quarto livello) attiveremo gli overdrive, cioè i potenziamenti che potremo assegnare al personaggio o alle armi.

Sunset Overdrive è un gioco completamente fuori di testa, ma è proprio questa follia che lo fa brillare nell'attuale parco titoli di Xbox One. La trama senza senso né colpi di scena riesce ad accompagnare l'ottimo gameplay che, seppur restando legato a delle missioni tutto sommato ripetitive, è in grado di divertire e tenere incollati allo schermo per ore.
Al divertimento della storia si unisce quello della modalità cooperativa online, la Chaos Squad, nella quale ci ritroviamo a difendere alcuni punti della mappa da un'invasione di OD. Se già da soli il gioco diventava caotico ed esplosivo, immaginate cosa significhi avere otto personaggi intenti ad utilizzare tutte le folli armi a disposizione: un'orgia di colori, esplosioni ed onomatopee. Sunset Overdrive è un gioco riuscito, che ha saputo fare dell'azzardo delle sue premesse il proprio punto di forza più grande, spiccando come uno dei giochi di punta della console next gen di Microsoft. Sunset Overdrive sarà disponibile su Xbox One dal prossimo 31 ottobre.