Una PlayStation 4 più performante e in grado di supportare la risoluzione 4K. È l'indiscrezione diffusa dal portale americano Kotaku, che come fonte cita alcuni sviluppatori ai quali Sony avrebbe rivelato la novità in arrivo. Rinominata PlayStation 4,5, la console "potenziata" non ha ancora un data di rilascio, ma la notizia implica che l'azienda giapponese sia effettivamente pronta a lanciare nel giro di un anno una nuova versione della sua console casalinga compatibile con la risoluzione Ultra HD e in grado di far girare i giochi in maniera più fluida. Il tutto mantenendo la prima versione, che probabilmente scenderebbe di prezzo, sul mercato.

Supportare il 4K significherebbe dover aumentare la potenza di calcolo della console, portando alla creazione di un dispositivo più performante rispetto a quello attualmente presente sul mercato. Non si tratterebbe, quindi, di un semplice rinnovamento dell'immagine – come già successo con le varianti "Slim" delle vecchie console – ma di un vero e proprio aggiornamento hardware che rappresenterebbe un importante precedente per il settore attuale. Le indiscrezioni parlano di un processore e una scheda grafica migliorati in grado di portare la risoluzione dei giochi a 4K.

La transizione verso un sistema più performante nel bel mezzo del ciclo di vita della console non è un concetto nuovo, ma decisamente poco comune nel mercato videoludico degli ultimi anni. Non è peraltro privo di senso: il settore degli schermi si sta spostando sempre più verso le risoluzioni Ultra HD ed è caratterizzato da televisioni sempre più economiche. Inoltre, l'idea del ciclo vitale delle console estremamente prolungato potrebbe presto ridursi drasticamente, portando i sistemi ad attraversare aggiornamenti più frequenti e mirati. Le console, insomma, rischiano di diventare come gli smartphone.