Secondo la rete televisiva cinese CCTV, i lavori sul prossimo adattamento cinematografico della serie Resident Evil avranno inizio quest'anno, a comunicarlo sarebbe stato proprio il regista del franchise Paul W.S. Anderson durante il Beijing International Film Festival.
"Devo andare a casa e iniziare a scrivere Resident Evil" ha annunciato Anderson durante il summit in risposta ad una domanda sul futuro del franchise "Quindi è questo quello che vi aspetta".

Anderson aveva fatto intuire già dall'anno scorso che un nuovo film era nell'aria – produzione che arriva dopo il suo disastroso Pompeii – e che con molta probabilità si sarebbe trattato di una nuova pellicola basata sulla serie videoludica horror più amata ma, secondo un'altra indiscrezione, a febbraio era tutto ancora fermo e la produzione non era ancora partita.
A quanto pare adesso i tempi sono maturi e gli ingranaggi hanno cominciato a girare. All'interno dell'ultima trasposizione cinematografica del franchise che ha debuttato nel 2012 con Resident Evil: Retribution, Anderson ha confermato la presenza delle attrici Li Bingbing e Ada Wond. Il regista ha inoltre annunciato che Resident Evil 6 sarà sicuramente girato in 3D.

Paul W.S. Anderson ha scritto e prodotto tutti i cinque film della saga dirigendone tre; Resident Evil: Extinction è stato infatti diretto da Russel Mulcahy (Highlander), mentre Resident Evil: Apocalypse da Alexander Witt.
Il sesto film di Resident Evil si va ad aggiungere alla lunga lista di film basati su saghe videludche in lavorazione quest'anno. Le pellicole basate sul survival horror di Capcom hanno però sempre mantenuto un buon livello di narrazione ed intrattenimento, cosa che fa ben sperare anche per questo sesto capitolo, il quale peraltro si va ad inserire in una situazione cinematografica nella quale i tie-in cominciano finalmente ad ingranare.
Dovremo attendere ancora un po' per poterci gustare le nuove avventure in salsa zombie, ma nel frattempo i fan possono stare tranquilli: Residen Evil tornerà.