La nostra prova con gli Oculus Rift alla Gamescom di Colonia.

Nel corso di un'intervista rilasciata alla redazione di TechRadar dal fondatore degli Oculus Rift, Palmer Luckey, il ventunenne si è espresso sul futuro del dispositivo di realtà virtuale ed ha dichiarato che PS4 e Xbox One non rientrano nei suoi piani. Secondo il talentuoso Luckey infatti, le nuove console di Sony e Microsoft non potranno tenere il passo con l’innovazione del dispositivo di realtà virtuale. Infine ha aggiunto che le next-gen console difficilmente riusciranno a dare un rendering ad alta risoluzione a più di 60 frame al secondo in 3D, necessario per una migliore resa.

Le dichiarazioni di Palmer Luckey, creatore degli Oculus Rift: "Le console, comprese quelle next-gen, sono troppo limitate e limitanti per ciò che abbiamo in mente di realizzare con gli Oculus Rift. Noi abbiamo intenzione di creare il miglior dispositivo al mondo per quanto riguarda la realtà virtuale e intendiamo continuare a innovarci e migliorarci ogni anno. Il problema delle console è che una volta uscite sul mercato poi sono bloccate a livello hardware per un lungo periodo di tempo, non hanno la possibilità di innovarsi."