In alcuni paesi la cultura videoludica è più radicata che in altri, un elemento che non indica necessariamente un maggior numero di videogiocatori incalliti, ma una più chiara visione di quello che è ormai un settore enorme e in continua crescita nonostante la crisi.
Riconoscere l'effettiva capacità del settore videoludico di apportare benefici al mercato di un paese è già un enorme passo avanti, se poi è il primo ministro a farlo, il tutto diventa ancor più importante e indice di una nazione davvero al passo con i tempi. Accade in Polonia, dove nel 2011 il primo ministro Donald Tusk ha regalato una copia di The Witcher 2 al presidente degli Stati Uniti Obama come simbolo dello sviluppo economico del paese.

In occasione di un nuovo viaggio in Polonia, Obama ha ricordato l'evento con piacere e ha lodato il lavoro degli sviluppatori di CD Projekt Red.
"L'ultima volta che sono stato qui Donald mi ha fatto un regalo, un videogioco sviluppato proprio in Polonia che stava conquistando i videogiocatori di tutto il mondo: The Witcher" ha affermato Obama "Lo confesso, non sono molto bravo con i videogiochi, ma mi è stato detto che The Witcher rappresenta un ottimo esempio della posizione della Polonia nella nuova economia globale. È un tributo ai talenti e all'etica lavorativa del popolo polacco, così come alla saggia amministrazione dei leader del paese come Tusk".

The Witcher 3

La serie di successo The Witcher è basata su diversi romanzi fantasy scritti dall'autore polacco Andrzej Sapkowski. La saga, iniziata nel 2007 con il primo episodio sviluppato da CD Projekt Red, ha già regalato un meraviglioso secondo episodio: The Witcher 2: Assassins of Kings. Il prossimo capitolo della serie, The Witcher 3: Wild Hunt, è in via di sviluppo per Playstation 4, Xbox One e PC ed è previsto per febbraio 2015.
Nel gioco impersoniamo Geralt di Rivia, un esperto spadaccino che gira il mondo cacciando ed eliminando i mostri. Il gameplay, la storia e le meccaniche ruolistiche hanno saputo conquistare immediatamente i videogiocatori di tutto il mondo grazie alla cura con cui sono state sviluppate, un'attenzione maniacale che solo i ragazzi di CD Projekt Red avrebbero potuto mettere in atto. Ma la cosa che davvero stupisce è che il primo ministro polacco abbia scelto proprio una copia del gioco per dimostrare quanto l'economia del paese fosse fiorente, un gesto che indica non solo l’importanza ottenuta dai videogiochi in Polonia, ma anche il ruolo fondamentale che l'industria videoludica può avere nello sviluppo economico di una nazione.