Ultimo giorno di fiera e ultime prove con mano dei titoli in uscita da qui al 2016. La Gamescom 2015 è giunta al termine ma nei prossimi giorni su Fanpage.it troverete anteprime e approfondimenti sui titoli che abbiamo avuto modo di vedere in anteprima negli ultimi giorni. La terza giornata ha visto come protagonista assoluta Activision, che con le sue proposte è risultata tra le più interessanti della fiera tedesca. Oltre agli ormai famosi Call of Duty e  Skylanders, all'interno dello stand dell'azienda americana abbiamo provato la prima grande espansione della nuova IP Destiny e il nuovo Guitar Hero, il rebrand della serie musicale nata su PlayStation 2.

Fallout 4.

Annunciato ufficialmente lo scorso giugno, il nuovo episodio della saga che ci trasporta in un mondo post-apocalittico è stato mostrato in anteprima nel corso della Gamescom 2015, dove abbiamo assistito ad alcune fasi di gioco senza però poter mettere effettivamente le mani sul titolo. Lo stile di Fallout 4 è quello classico della serie e lo si respira fin dai primi minuti: luoghi in rovina caratterizzati da ambientazioni desertiche e città fantasma, armamenti fai da te e il ritorno del sistema di puntamento VATS. Quest'ultimo permette ai giocatori di fermare il tempo nel corso degli scontri per selezionare una parte del corpo dei nemici da colpire: più saranno distanti – e piccola la parte scelta – e minore sarà la probabilità di fare centro. Basandosi solo sulla demo mostrata è difficile valutare la bontà del titolo, ma le premesse sono ottime per tutti i videogiocatori che hanno apprezzato il terzo capitolo della serie.

Destiny.

Uscito un anno fa, il titolo di Activision sta per espandersi ulteriormente con la prima grande espansione che va a completare il ciclo iniziato con i due contenuti lanciati nel corso dell'anno: L'Oscurità dal Profondo e Il Casato dei Lupi. Il Re dei Corrotti, questo il nome dell'espansione, ci porterà ad affrontare una minaccia ancora più terribile di Crota, suo padre. Se nella prima espansione avevamo messo fine con difficoltà all'esistenza di Crota, ne Il Re dei Corrotti la sfida si preannuncia altissima. Ma l'espansione porta con sé anche diverse migliorie sia al gameplay che al comparto narrativo. I Guardiani potranno ora contare su tre nuove sottoclassi – ciascuna ben caratterizzata -, mentre la narrazione sarà ancora più presente nelle missioni grazie ad una maggiore attenzione nei confronti del proseguimento della storia al di fuori dei filmati che anticipano o seguono ogni livello.

Guitar Hero Live.

La sorpresa della giornata. La serie era ormai data per morta dalla maggior parte dei videogiocatori, ma pochi mesi fa Activision ha stupito tutti annunciando il ritorno della saga con Guitar Hero Live, una versione rivista che riparte da zero e costruisce nuovamente un gioco musicale attorno ad uno degli strumenti più iconici del mondo musicale: la chitarra. Ed è proprio quest'ultima a costituire l'unico ed esclusivo strumento presente in Guitar Hero Live; niente più basso e batteria, in favore di una maggiore concentrazione nei confronti dello strumento a sei corde. E sei tasti. Anche la periferica di controllo è stata infatti rinnovata, eliminando i cinque tasti disposti orizzontalmente e proponendone sei con una disposizione su tre colonne da due tasti ciascuna. Un approccio che funziona e che rende il gioco non solo più fruibile ma anche maggiormente in linea con l'idea di suonare una chitarra. Estremamente interessante anche la proposta legata alle modalità. Nella demo provata erano disponibili le due principali: Live e TV. La prima abbandona le visuali in grafica tridimensionale in favore di una visuale in prima persona ripresa su un vero palcoscenico, con band e pubblico in grado di reagire in tempo reale alla nostra performance. La modalità TV, invece, ci metterà di fronte ad una programmazione musicale simile a quella che caratterizza canali come MTV: una serie di video vengono riprodotti costantemente e, in ogni momento, potremo decidere di suonare la canzone semplicemente premendo un pulsante della chitarra. Guitar Hero è in grande forma e non vediamo l'ora di provarlo in mano in maniera più approfondita.

Call of Duty: Black Ops 3.

La serie di Call of Duty sembra ormai essere sempre più votata alle ambientazioni future. Dopo aver rinnovato il brand con Advanced Warfare, Activision passa la palla a Treyarch per lo sviluppo del terzo episodio. Fortemente basato sull'interazione tra robot e umani, Black Ops 3 vede i soldati protagonisti della storia caratterizzati da alcuni innesti robotici che ne ampliano le possibilità sul campo di battaglia. Della modalità campagna si sa ben poco – quest'anno gli sviluppatori dovranno riuscire a rendere interessante un comparto narrativo che nell'ultimo episodio era sostenuto dall'attore Kevin Spacey – mentre il multiplayer è stato fatto provare con mano nel corso della fiera di Colonia. La più grande novità è costituita dalla possibilità di selezionare delle abilità speciali legate ad alcune sottoclassi, le quali si attiveranno una volta riempito l'apposito indicatore. Tra queste troviamo armi estremamente potenti, la possibilità di respawnare nel luogo in cui si è stati uccisi e teletrasporti istantanei. Durante la Gamescom, Activision ha inoltre annunciato l'arrivo di una piattaforma dedicata alla componente sportiva di Call of Duty. Un ulteriore interesse nei confronti degli eSport – gli sport elettronici basati proprio sui videogiochi competitivi – che negli ultimi anni non hanno fatto altro che aumentare enormemente di fama.

Super Cane Magic ZERO.

La Gamescom di quest'anno si chiude con un po' di italianità. Loro sono i ragazzi di Studio Evil, sviluppatori bolognesi che, insieme al fumettista e youtuber Simone "Sio" Albrigi, stanno sviluppando Super Cane Magic ZERO, videogioco ispirato alle creazioni dell'artista veronese che regolarmente pubblica corti animati sul suo canale Scottecs. La nuova versione comincia a mostrare una forma decisamente più completa rispetto a quella provata in passato, che metteva in scena la sola modalità arena nella quale sfidare altri tre amici. All'interno della kermesse tedesca abbiamo avuto modo di provare la modalità Sopravvivenza, anche questa giocabile da un massimo di quattro giocatori. Si tratta di una serie di dungeon creati in maniera procedurale e caratterizzati da un boss finale. Il gioco è rapido e divertente, proprio come promesso mesi fa dagli sviluppatori. Super Cane Magic ZERO sarà disponibile tramite Steam Early Access in contemporanea con la fiera di Lucca Comics & Games di quest'anno.