Dopo Bayern Monaco e Juventus, anche il Manchester United ha stretto una partnership con FIFA 17 per consentire agli sviluppatori del gioco di realizzare giocatori e stadio più realistici e ottenere una visibilità esclusiva all'interno delle partite della squadra inglese. Lo ha rivelato Electronic Arts sul sito ufficiale del prossimo capitolo della simulazione sportiva, in uscita il 29 settembre su PlayStation 4, Xbox One, PlayStation3, Xbox 360 e PC. Grazie a questa collaborazione i Red Devils godranno di un maggiore realismo sul campo virtuale di FIFA, così come lo stadio di casa sarà riportato con maggiore cura.

L'elemento più importante, però, è che il Manchester rappresenterà la squadra da raggiungere con la nuova modalità storia che vedrà il protagonista, Alex Hunter, scalare la classifica della Premier League. Ultimo di diverse generazioni di calciatori professionisti, Alex Hunter inizierà a costruire la sua storia personale giocando per una delle 20 squadre della Premier League. “Grazie alla potenza del motore Frostbite il titolo si arricchisce di una nuova esperienza immersiva in grado di dare ai suoi fan la possibilità di vivere la propria storia nel mondo del calcio attraverso la vita di un calciatore professionista” ha spiegato Nick Channon, Senior Producer. “Il Viaggio offre questa esperienza con autenticità, mixando interazioni con i personaggi e performance sul campo per determinare la storia personale di ciascun giocatore”.

A fornire la propria consulenza per rendere ancora più realistica questa modalità è stato Marcus Rashford, entrato in scena nella scorsa stagione proprio nell'United. È stato lui a fornire consigli sulla strada da intraprendere per raccontare la storia di un giovane calciatore inglese. Poche settimane fa anche la serie concorrente, Pro Evolution Soccer, aveva annunciato di aver stretto una partnership con il Barcellona per realizzare giocatori ancora più realistici e riportare con il massimo dei dettagli il Camp Nou, la "casa" dei blaugrana.