In una famosa scena di American Psycho i vari personaggi commentano i propri biglietti da visita, mentre il protagonista (Christian Bale) rimane talmente impressionato da elementi apparentemente impercettibili nel loro design da cominciare a sudare. Questo perfezionismo per font e incisioni è forse ormai superato, ma non lo è il concetto alla base del tutto: con i biglietti da visita bisogna stupire. E, con quello di Kevin Bates, di sicuro si lascia il segno. Si chiama Arduboy ed è stato definito il primo biglietto da visita interattivo, anche se, in realtà, la sua forma finale è un'altra: un vero e proprio GameBoy portatile.

Grande quanto una carta di credito, Arduboy è stato presentato come un biglietto da visita digitale con il quale far giocare i propri contatti di lavoro. La prima versione, presentata con un video su YouTube, era piuttosto grezza ma funzionale, con un piccolo schermo monocromatico e pochi pulsanti – gli stessi del GameBoy – a completare il tutto. Il progetto, che già aveva fatto parlare molto di sé, si è poi evoluto in una vera e propria console portatile: rifinito e migliorato, Arduboy è sbarcato su Kickstarter con una campagna che, a fronte di una richiesta di 25 mila dollari, ne ha raccolti oltre 430 mila.

Il nome tradisce il cuore (italiano) del prodotto: è Arduino, un microcontroller flessibile e facile da usare sia per quanto riguarda la componente hardware che software. Grazie ad esso la piccola console in metallo e policarbonato è in grado di riprodurre i classici giochi ad 8 bit su uno schermo OLED, il tutto in maniera completamente gratuita attraverso il negozio digitale Arduboy Arcade. Inoltre, la struttura open source del dispositivo permette a chiunque di creare e pubblicare online i propri giochi o applicazioni, che potranno poi essere scaricati dagli utenti sui propri device. Insomma, sebbene il progetto non riguardi più un biglietto da visita interattivo, Arduboy risulta comunque un prodotto interessante: un GameBoy da tenere sempre nel portafoglio. Sarà disponibile a partire dal prossimo novembre al prezzo di 39 dollari.